SCRITTURE CONTABILI COSTITUZIONE DI IMPRESA INDIVIDUALE CON APPORTO DI ASSEGNI

 

Caso in esame:

Costituzione di un'impresa individuale con apporto, da parte dell'imprenditore, di assegni bancari o circolari.

 

Esempio:

Il signor Rossi Mario, in data 20/08 dell'anno x, costituisce un'impresa individuale con versamento iniziale di un assegno bancario di importo pari a 20.000 euro.

 

Aspetto finanziario ed economico:

+ denaro | VF+ | DARE | Conto CASSA ASSEGNI | 20.000 € + capitale netto | VE+ | AVERE | Conto CAPITALE NETTO | 20.000 €

Legenda:

VF+ = Variazione Finanziaria Attiva | VE+ = Variazione Economica Positiva
 
 

Scrittura in PD:

Data Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
02/08/ anno x CASSA ASSEGNI

20.000

  Costituzione dell'impresa individuale Rossi Mario con apporto da parte del titolare di un assegno bancario dell'importo di 20.000 euro.
02/08/ anno x CAPITALE NETTO  

20.000

Costituzione dell'impresa individuale Rossi Mario con apporto da parte del titolare di un assegno bancario dell'importo di 20.000 euro.
 
 

Posizione dei conti in bilancio:

Conto Bilancio Legenda
CASSA ASSEGNI SP A C IV 2 SP = Stato Patrimoniale | A = Attivo | C = Attivo Circolante | IV = Disponibilità liquide | 2 = Assegni
CAPITALE NETTO SP P A I SP = Stato Patrimoniale | P = Passivo | A = Patrimonio netto | I = Capitale

Si riporta la posizione dei conti in bilancio ricordando, però, che le imprese individuali non sono tenute al rispetto degli schemi obbligatori di bilancio e che, a differenza di quanto accade nelle società, il capitale netto non è scisso in parti ideali.

 
 
 
 
 


MarchegianiOnLine.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter