www.EconomiAziendale.net   
  Home Newsletter Contatti Chi sono  
     

 

     

 

 

Scritture contabili DESTINAZIONE DELL'UTILE D'ESERCIZIO IN PRESENZA DI SPESE EXTRAGESTIONE

 

 

 
Caso in esame: L'imprenditore individuale decide di prelevare tutto l'utile conseguito nel corso dell'esercizio. Egli, però, durante l'esercizio ha effettuato prelevamenti per finalità estranee all'esercizio dell'impresa.
  
Esempio: L'impresa individuale Rossi Mario ha conseguito, nel corso dell'anno x, un utile di 60.000 euro. Nel corso dello stesso esercizio egli ha effettuato prelevamenti per finalità estranee all'esercizio dell'impresa per 20.000 euro. In data 10 gennaio dell'anno successivo, il signor Rossi decide di prelevare tutto l'utile disponibile mediante assegno bancario.
 
Aspetto finanziario ed economico del prelievo di utili:
- crediti VF- AVERE Conto BANCA C/C  40.000 €
- capitale netto VE- DARE Conto UTILE D'ESERCIZIO 60.000 €
+ capitale netto VE+ AVERE Conto SPESE EXTRAGESTIONE 20.000 €
 
Significato dei simboli: VF- Variazione Finanziaria Passiva
VE- Variazione Economica Negativa
VE+ Variazione Economica Positiva
 
 
Scrittura in PD:
Data Conto Importo Dare Importo Avere
10/01/ anno x UTILE D'ESERCIZIO

60.000

 
10/01/ anno x BANCA C/C  

40.000

10/01/ anno x SPESE EXTRAGESTIONE  

20.000

Prelevato, da parte del signor Rossi Mario, 40.000 euro di utile mediante assegno bancario. La parte restante dell'utile viene impiegata a copertura delle spese extragestione sostenute nel corso dell'anno precedente
 
 
Posizione dei conti in bilancio:
Conto Bilancio Legenda
UTILE D'ESERCIZIO CE A IX CE =  Conto Economico A = Patrimonio netto IX = Utile (perdita) dell'esercizio  
BANCA C/C SP A C IV 1 SP = Stato Patrimoniale A = Attivo C = Attivo circolante IV = Disponibilità liquide
1 = Depositi bancari e postali        
SPESE EXTRAGESTIONE CE A I CE = Conto Economico A = Patrimonio netto I = Capitale  
  Si riporta la posizione dei conti in bilancio ricordando, però, che le imprese individuali non sono tenute al rispetto degli schemi obbligatori di bilancio e che, a differenza di quanto accade nelle società, il capitale netto non è scisso in parti ideali.
 

Potrebbero interessarti anche:
 

Torna all'elenco delle scritture contabili

 
 

 
 
 
   
 

Lezioni:

L'attività economica

L'azienda

Il sistema aziendale

La gestione

Finanziamenti e investimenti

Il capitale

Il reddito

Scritture contabili, sistemi e metodi

IVA

Scritture iniziali, di gestione e finali

Il bilancio contabile

 

Scritture contabili
Schede conti
Bilancio
Esercitazioni
Le vostre domande
Ripetizioni On Line  
 

I nostri ebook


   
 
www.MarchegianiOnLine.net
 
LezioniDiMatematica.net
 
www.DirittoEconomia.net
 
www.StoriaFacile.net
 
www.SchedeDiGeografia.net
 
www.LeMieScienze.net

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681