LE FASI DELL'ATTIVITA' ECONOMICA

LE FASI CHE SI POSSONO DISTINGUERE NELL'ATTIVITA' ECONOMICA

ATTIVITA' ECONOMICA

L'attività economica è l'attività svolta dall'individuo al fine di procurarsi i beni ei servizi necessari per soddisfare i propri bisogni.

FASI DELL'ATTIVITA' ECONOMICA

Nell'attività economica possiamo distinguere 4 fasi:

  • la produzione;
  • il consumo;
  • lo scambio;
  • il risparmio.

LA PRODUZIONE

L'attività di produzione consiste nella produzione dei beni e dei servizi necessari per la soddisfazione dei propri bisogni o nell'accrescimento dell'utilità dei beni e servizi già esistenti.

Il processo di produzione presuppone l'acquisizione dei fattori produttivi, ovvero l'acquisizione di:

  • impianti e macchinari;
  • materie prime;
  • lavoro;
  • capitali.

Tali fattori vengono tra loro combinati e trasformati in modo da ottenere dei prodotti o dei servizi che vengono successivamente venduti sul mercato.

Lo scopo del processo produttivo può essere:

  • la produzione di beni o di servizi. Esempio: l'impresa alimentare che compra macchinari, assume dipendenti, si procura capitali, acquista frutta, la lavora e produce marmellate. Oppure l'impresa di trasporti che acquista camion, assume dipendenti, si procura capitali e svolge la sua attività di servizi per la clientela;
  • l'accrescimento dell'utilità di beni o servizi già esistenti. In questo caso non si ha una produzione materiale di benie servizi, ma un accrescimento della loro utilità. Modi per accrescere l'utilità di un bene da un punto di vista economico sono:
    • il trasferimento dei beni nello spazio. Esempio: un soggetto acquista un certo quantitativo di un bene per distribuirlo in varie zone, là dove esiste un bisogno di quel bene;
    • il trasferimento dei beni nel tempo. Esempio: un soggetto acquista caffè nel momento della sua torrefazione e lo immette gradualmente nel mercato nel momento in cui vi è una sua domanda.

IL CONSUMO

La fase del consumo consiste nell'impiego delle risorse disponibili al fine di procurarsi i mezzi necessari a soddisfare i propri bisogni.

Il consumo può essere:

  • diretto. L'uomo distrugge in tutto o in parte i beni e i servizi prodotti andando, in questo modo, ad eliminare il suo bisogno. Esempio: mangio la pagnotta di pane che ho impastatoe cotto in modo da non percepire più il senso di fame;

  • indiretto. L'uomo impiega un bene o un servizio per la produzione di un'altro beneo servizio. Esempio: impiego la farina per produrre il pane.

LO SCAMBIO

Attraverso lo scambio, i beni e i servizi prodotti vengono immessi sul mercato per essere trasferiti da una persona ad un'altra in cambio di una certa somma di denaro.

In passato lo scambio era realizzato sotto forma di baratto, cioè si cedevano beni e servizi in cambio di altri beni o servizi, anziché in cambio di denaro.

IL RISPARMIO

Si ha il risparmio quando si rinuncia al consumo attuale per destinare beni e servizi al consumo futuro. Esempio: ho una pagnotta di pane e oggi ne consumo solo la metà per poterne consumare l'altra metà domani.

Il risparmio permette di accrescerei mezzi a disposizione per far fronte ai bisogni futuri.

 
 
 


MarchegianiOnLine.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter