SCRITTURE CONTABILI VENDITA DI IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI CON RILEVAZIONE DI UNA PLUSVALENZA

 

Caso in esame:

L'impresa vende una immobilizzazione immateriale. Il prezzo di vendita concordato supera il suo valore contabile.

 
Esempio:

La Alfa Srl, in data 07/05 dell'anno x, emette fattura per la vendita di un brevetto del valore contabile di 10.000 euro. Il prezzo di vendita concordato ammonta a 12.000 euro+ IVA 22%.

 
 

Scrittura in PD:

Data Conto Importo Dare Importo Avere Descrizione
07/05/ anno x CREDITI V/CLIENTI

14.640

  Emessa fattura n.... relativa alla vendita del brevetto.....
07/05/ anno x BREVETTI  

10.000

Emessa fattura n.... relativa alla vendita del brevetto.....
07/05/ anno x PLUSVALENZE  

2.000*

Emessa fattura n.... relativa alla vendita del brevetto.....
07/05/ anno x IVA NS/DEBITO  

2.640

Emessa fattura n.... relativa alla vendita del brevetto.....

* Il valore della plusvalenza รจ ottenuto come differenza tra il prezzo di vendita del brevetto (12.000 euro) e il suo valore contabile (10.000 euro).

 
 

Posizione dei conti in bilancio:

Conto Bilancio Legenda
CREDITI V/CLIENTI SP A C II 1 SP = Stato Patrimoniale | A = Attivo | C = Attivo circolante | II = Crediti | 1 = Crediti v/clienti
BREVETTI SP A B I 3 SP = Stato Patrimoniale | A = Attivo | B = Immobilizzazioni | I = Immobilizzazioni immateriali | 3 = Diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell'ingegno
PLUSVALENZE CE A 5 CE = Conto Economico | A = Valore della produzione | 5 = Altri ricavi e proventi
IVA NS/DEBITO SP P D 12 SP = Stato Patrimoniale | P = Passivo | D = Debiti | 12 = Debiti tributari
 
 
 
 
Per approfondire:
 


MarchegianiOnLine.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net