ADEMPIMENTI CONNESSI ALL'IVA

FATTURE EMESSE E FATTURE DI ACQUISTO. I REGISTRI IVA

ADEMPIMENTI CONNESSI ALL'IVA

I soggetti passivi IVA hanno l'obbligo di effettuare alcuni adempimenti di tipo amministrativo. I principali adempimenti connessi all'IVA sono:


FATTURE DI VENDITA

Al momento della cessione del bene o della prestazione del servizio, il soggetto passivo è tenuto ad emettere una fattura.

La fattura è un documento con il quale si attesta l'esecuzione del contratto e il diritto dell'impresa venditrice di riscuoterne il prezzo.

I commercianti al minuto, e coloro che svolgono alcune attività assimilate al commercio al minuto (ad esempio: bar, ristoranti, gelaterie, pizzerie, parrucchieri, ecc..), anziché emettere le fatture di vendita emettono lo scontrino fiscale o la ricevuta fiscale.

REGISTRO DELLE FATTURE EMESSE

Le fatture di vendita vanno registrate sul registro delle fatture emesse in base al loro ordine di emissione. Questo registro è un libro obbligatorio nel quale devono essere annotate tutte le fatture emesse relativamente alla vendita di beni o alla prestazione di servizi.

Sul registro vanno riportati:

  • il numero progressivo della fattura;
  • la data di emissione;
  • i dati identificativi del cliente;
  • l'ammontare della base imponibile distinto per aliquota;
  • l'ammontare dell'imposta distinto per aliquota. Nei casi nei quali l'operazione non è soggetta ad 'IVA occorre indicare la norma in base alla quale l'imposta non dovuta.

I soggetti che emettono scontrini o ricevute fiscali, anziché tenere il registro delle fatture emesse, tengono il registro dei corrispettivi che svolge funzioni analoghe e nel quale va annotato l'ammontare dei corrispettivi giornalieri, cioè degli incassi della giornata, diviso per aliquota.

REGISTRO DELLE FATTURE DI ACQUISTO

Il soggetto passivo, nel momento in cui riceve una fatture di acquisto, deve andare a registrarla sul registro delle fatture di acquisto.

La registrazione deve contenere l'indicazione:

  • della data della fattura;
  • dei dati del fornitore del bene o del servizio;
  • dell'ammontare dell'imponibile distinto per aliquota;
  • dell'ammontare dell'imposta distinto per aliquota. Nei casi nei quali l'operazione non è soggetta ad IVA occorre indicare la norma in base alla quale l'imposta non dovuta.

LIQUIDAZIONE E VERSAMENTO DELL'IVA

Periodicamente, il soggetto passivo IVA è tenutoa determinare l'IVA dovuta allo Stato: tale conteggio prende il nome di liquidazione periodica dell'IVA.

Dalla liquidazione IVA può risultare:

  • un debito del soggetto passivo nei confronti dell'erario;
  • un credito del soggetto passivo nei confronti dell'erario.

Nel primo caso, alla liquidazione dell'IVA, segue il versamento dell'imposta dovuta.

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA

La dichiarazione annuale IVA è un documento nel quale vengono riepilogate:

  • tutte le operazioni attive (quelle dalle quali scaturisce un debito IVA);
  • tutte le operazioni passive (quelle dalle quali scaturisce un credito IVA)

effettuate dai soggetti passivi.

Il documento, compilato con cadenza annuale, deve essere presentato all'Agenzia delle Entrate.

 
Per approfondire:
 
 


MarchegianiOnLine.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter